laboratorio coreografico

Laboratorio coreografico. “Partendo dall’ assunto che la Danza è una, e ha come base la Danza Classica e come fine la creazione ed esecuzione artistica di coreografie, la lezione si offre ai ragazzi come strumento per comprendere questa prospettiva.
Sull’ esempio di lavoro di tutte le grandi compagnie professionali dei nostri giorni, sempre più
poliedriche nel repertorio, la lezione è strutturata con un riscaldamento tecnico alla sbarra classico e una parte dedicata alla coreografia, sia contemporanea che neoclassica, ovvero moderna.
Si articola in livelli a seconda del livello di preparazione degli allievi, sia per la parte degli esercizi classici, sia per la parte di creazione artistica.
Si lavorerà sulla canonicità e sulla regola tipiche del classico nella prima parte e sulla creatività, fantasia, libertà di movimento tipiche del moderno nella seconda.
Si presenta così come uno strumento completo per preparare l’ allievo a quello che realmente è il lavoro del danzatore.” (Caterina Bonasia, La mia danza)

Nuova Armonia ha affidato il laboratorio coreografico a Caterina Bonasia e a Stefania Toscano: per gli orari delle lezioni si rimanda alla tabella complessiva dei corsi di danza.

la danza 2016-2017

I nuovi orari dei corsi 2016-2017 sono disponibili in un pdf stampabile

Una ricca offerta di corsi per divertirsi seriamente, costruendo il proprio percorso di danza (propedeutico, intermedio, avanzato) con integrazioni di musica, guidati da qualificati insegnanti.

 

PERCORSO DI PROPEDEUTICA

CORSI + integrazioni danza
+ integrazioni musica
MAESTRI ORARI SALE
PRE-DANZA (4-5 anni) Valeria Santoro lun/gio 16.45-17.30 1/1
+ Laboratorio di ritmica 1
Silvia Roselli gio 17.30-18.15 5
PRIMO CORSO DANZA (5-7 anni) Stefania Toscano mar/ven 17-18 2/2
+ Laboratorio di ritmica 2 Serena Roselli ven 18-18.45 5
SECONDO CORSO DANZA (8-10 anni) Valeria Santoro lun/gio 17.30-18.30 1/1
+ Moderno base
Stefania Toscano mar 19-20 2
+ Laboratorio di ritmica 3
Silvia Roselli gio 18.30-19.15 5

 

PERCORSO LIVELLI INTERMEDI

CORSI + integrazioni danza
+ integrazioni musica
MAESTRI ORARI SALE
MODERNO 1 Stefania Toscano mar/ven 18-19 2/2
MODERNO PRINCIPIANTI Stefania Toscano mar/ven 16-17 2/1
CONTEMPORANEO Valeria Santoro lun 19.30-20.30
gio 18.30-19.30
2/1
CLASSICO INTERMEDIO
Valeria Santoro lun 18.30-19.30
gio 19.30-20.30
2/2
+ Integrazione punte Stefania Toscano ven 19-20 2
Laboratorio coreografico
Caterina Bonasia mer 17-18.30 2/2
+ Body percussion mer 16-17 1
+ Grammatica della musica
Costantino Savelloni lun 17.30-18.30 5

 

PERCORSO LIVELLI AVANZATI

CORSI + integrazioni danza
+ integrazioni musica
MAESTRI ORARI SALE
CLASSICO AVANZATO
Valeria Santoro lun/gio 20.30-21.30
mar
19-20
2/2
3
+ Passo a due/repertorio Roberto Tripodi stage 2
MODERNO 2
Stefania Toscano mar/ven 20-21.30 1/1
DANZA ORIENTALE
Raffaella Carducci lun/gio 20-21.30 2
Laboratorio coreografico
Caterina Bonasia mer 18.30-20 2
Fisiotecnica per danzatori
Valeria Santoro mar 17-18 2
+ Educazione voce e polifonia Roberta Damiani
Costantino Savelloni
lun 19-20 5
+ Grammatica della musica Costantino Savelloni lun 17.30-18.30 5

I corsi e gli orari possono subire variazioni.

ULTIMO AGGIORNAMENTO: 28 SETTEMBRE 2016

Contattaci per qualsiasi informazione!

stefania toscano

stefania toscanoStefania Toscano, nata e cresciuta a Cosenza, verso i primi anni ottanta inizia gli studi di danza classica e di carattere, presso il Centro Internazionale di Danza diretto da Isabella Sisca, sotto la guida dei maestri George e Maria Postelnicu (primi ballerini dell’Opera di Bucarest), Stefano De Gaetano (Dir. Artistico della Compagnia Balletti “A. Rendano” della Regione Calabria, docente di corsi di Formazione Professionale), Cecilia e Bela Covaci e Ivan Tzanov (primi ballerino del Teatro di Sofia), Radu Ciucà (Primo ballerino del Teatro dell’Opera Rumena di Cluj).

Dopo gli studi liceali scientifici si trasferisce a Roma dove, dopo il superamento dell’audizione presso l’Accademia Nazionale di Danza, conseguirà, presso la stessa, il diploma di I e di II livello in Discipline Coreutiche, insegnamento della danza classica (110/110). Dopo il diploma continua la propria formazione studiando a Londra (The Palce, Pineapple Dance Studios), a New York City (Periadence Capezio Studios) e con la Lìmon Dance Company ad Amsterdam (Amsterdam Dance Centre) tecnica classica e diverse tecniche contemporanee (Graham, Cunningam, Limòn), e a Berlino Teatro Danza, improvvisazione a tema e libera, composizione coreografica, contact, Pilates, danze di carattere e popolari, Metodo Alexander, Danza Modern-jazz.

Ha studiato danza classica e contemporanea presso la scuola “Mimma Testa” di Roma, il “Franklin Metod” con Eric Frankiln, tecnica e repertorio Limòn con Betty Jones e Fritz Ludin, Jim May con cui ha studiato anche il repertorio di Anna Sokolov, tecnica Cunningam con Dino Verga, Stefania Brugnolini e Cheryl Therrien (Merce Dance Company), danza moderna con i maestri professionisti delle IALS.

Ha danzato per la Compagnia Balletti “Alfonso Rendano”, ballato e coreografato per il corpo di ballo dell’Accademia Nazionale di Danza, nella “Overground” Dance Company di New York, Ass. Cult. No profit MthI di cui è socia, responsabile del settore danza e coreografa, Compagnia MovArt, di cui è Dir. Artistico e coreografa, Compagnia K-Events per il Galà del film “Danny the dog” Warner Bros, nei lavori del regista Paolo Vanacore; come ospite al Concorso Internazionale di Poesia “Mario Luzi” (Patricinato dal Senato della Repubblica, 2008) e per tanti eventi e Festival in Italia e all’estero come danzatrice solista ospite . Danzato e coreografato nella rassegna “Fuga dalla Danza” dell’Accademia Nazionale di Danza, coordinatore artistico Rossella Battisti. E’ stata invitata sempre dall’Accademia alla serata conclusiva (convegno) del festival “Fuga dalla Danza: la pochette du Maitre à danser” con Claude Lebet, per presentare le ricerche svolte nella tesi del Biennio specialistico classico.

E’ danzatrice freelance, e ha danzato e coreografato in teatri nazionali e internazionali (tra gli italiani: Teatro Argentina, Teatro Quirino, Teatro Sala Uno, Teatro lo Spazio, Villa D’Este, Teatro Due Roma, Auditorium Parco della Musica, Tirso de Molina, LeTerrazze Palazzo dei Congressi Eur).

Ha insegnato presso l’Accademia Nazionale di Danza, (sostituzioni docenti e tirocinio del Biennio specialistico nell’insegnamento della danza classica) e presso la Scuola di Danza Danzarea, in cui ha insegnato danza classica anche dal I all’VIII corso e movimento e composizione-improvvisazione coreografica per attori, presso l’Accademia di Teatro La Fucina, Dir. GiannaPaola Scafidi e Antonio Serrano, Roma. Ass. Cult. Dance Continuum di Cristina Caponera, danza moderna, propedeutica, pilates presso “L’officina”.

Conduce il laboratorio di Teatro-danza per danzatori e attori “Anima&Corpo” presso lo IALS in cui insegna anche Danza classica e contemporanea.

E’ coreografa per compagnie Teatrali e di Danza, insegna training di movimento agli attori ed è il supporto dei registi per i movimenti scenici degli spettacoli teatrali, ha coreografato per progetti patrocinati dal Parlamento Europeo lavorando a Dubai, Vaxjo (Svezia), Isola di Hvar (Croazia), Amsterdam, insieme a registi quali Lydia Biondi, Bryan Reynolds (Università della California), Paolo Vanacore, e Maestri compositori tra cui il M°Alessandro Panatteri, Alessandro Murzi, Antonio Sorgi.

Tiene stages per scuole di danza e per l’Expò internazione di Danza “Roma in Danza”.

E’ stata premiata nella città di Rende per aver rappresentato i giovani artisti danzando nei migliori teatri italiani e non solo. Crea e Realizza progetti e spettacoli internazionali con la contaminazione delle arti.

E’ Direttore Artistico di eventi e della sua compagnia di danza, organizza convegni e spettacoli per la Giornata Internazionale della Danza.

Cura la Rubrica Danza e Ricerca su “Roma Capitale Magazine”, sul quale scrive anche di teatro.

Realizza nel 2010 una coreografia per il progetto internazionale di danza e pittura “Traffic Art…Art byYou” con 60 ragazzi e bambini delle scuole di Dubai, entrato nel Guinness Wolrd Records.

Nuova Armonia ha affidato a Stefania Toscano i corsi di Laboratorio coreografico.

caterina bonasia

caterina bonasiaCaterina Bonasia, danzatrice, Maestra di danza, coreografa, si forma nelle discipline della danza classica, moderna, contemporanea in Puglia nel Centro studi Danza “ Il Cigno “ sotto la direzione artistica di Carmela Cassano, a Roma presso lo I.a.l.s. con Mauro Astolfi, Beatrice Libonati, Sasha Ramos, Roberto Salaorni, Bruno Collinet, Caterina Felicioni, Margherita Trayanova, Alexandre Stepkine, Cristina Amodio, Eugenio Scigliano, Carole Pastorel, Victor Livtinov, Radu Ciucà, Orazio Caiti. Si perfeziona in Francia presso lo Studio Harmonique e in Olanda presso l’Amsterdam Dance Center.

Entra giovanissima a 19 anni nel mondo della danza come danzatrice, per Spellboundancecompany diretta e coreografata da Mauro Astolfi nella quale vi rimane dal 1999 al 2005 come interprete principale e assistente coreografa per 6 anni esibendosi in tutti i principali Teatri e Festival italiani. Successivamente nel 2006, su invito dello stesso direttore artistico Mauro Bigonzetti, è con Aterballetto per un anno e mezzo, principale compagnia di distribuzione e produzione di balletto contemporaneo italiana, con la quale si esibisce nei principali Teatri e Festival europei.

Collabora come danzatrice – interprete nel 2007 per MM company diretta da Michele Merola, su coreografie di Enrico Morelli. Prende parte ai gala: “Notte di duelli e di Magia” ( 2001 ), “Voci in una notte di mezza estate ” (2003), “Emozioni“ (2004), ideate da Vittoria Cappelli e Vittoria Ottolenghi, trasmesse in diretta sulle reti Rai. E’ danzatrice per i marchi “Medusa Film”, “La Perla“, “MBK“. E’ solista e prima ballerina anche per il musical “Divina Commedia” (2009) sulle coreografie di Francesca di Maio. Nel 2009 firma le coreografie per il “Carnevale di Villa Medici” a Roma.

Coltiva un forte interesse per la fotografia nella danza, prestandosi spesso come modella per numerosi fotografi (Paolo Porto, Marco Bravi, Valentina Pierantonio) dalla collaborazione con i quali sono nate raccolte di memorabili foto di danza. Nel 2012 è vincitrice del premio “Crea 2012“ assegnatole durante l’ omonimo evento in Puglia. Si presta ancora a progetti come interprete, soprattutto se di significato. Come “Danza su Arie Sacre” (2011), singolare e suggestivo spettacolo che ha visto per la prima volta una ballerina di danza classica su voci liriche dal vivo nella Chiesa di S. Stefano del Cacco, nel centro di Roma, portando testimonianza di una danza nella sua dimensione e essenza più spirituale, del quale è stato realizzato un dvd, al momento in distribuzione.

A Marzo 2013 si è impegnata come interprete e responsabile di sala prove per l’ evento commissionato allo I.a.l.s. (Roma) dall ‘Ambasciata britannica per la realizzazione di una campagna mondiale di sensibilizzazione alla violenza sessuale nelle zone di guerra, tenutosi in Campidoglio in occasione del G8 2013, evento danzato su coreografie di Francesca La Cava.

Forte di una grande e quotidiana esperienza in classe e di una precoce spinta all’ insegnamento, dal 2008 si dedica all’insegnamento della danza, allo studio della didattica e della storia della danza e del repertorio, lavorando nelle sue classi con tutte le fasce di età, con amatoriali e professionisti, con le discipline classiche e contemporanee. Questa corposa esperienza di insegnamento le ha permesso la messa a punto di un personalissimo metodo di insegnamento della Danza e l’ applicazione e il recupero della tecnica classica nella creazione coreografica contemporanea.

Svolge la sua attività di insegnamento, studio e ricerca quotidianamente presso lo I.a.l.s. a Roma e in altri centri di formazione in Italia. Dal 2013 cura la direzione artistica artistica e le coreografie per la Compagnia “DanzainSogno” che ha debuttato a Novembre 2013 al Teatro Furio Camillo a Roma con il suo primo spettacolo “Viaggio attraverso i Colori del Mondo”.

Nuova Armonia ha affidato a Caterina Bonasia il laboratorio coreografico.

danza contemporanea

La danza contemporanea pone particolare attenzione agli aspetti di qualità del movimento, peso del corpo, coordinazione, uso dello spazio, ricerca di gesti e movimenti che nascono dalla naturale propensione dell’essere umano ad esprimere le proprie emozioni attraverso l’espressività del proprio corpo.

L’obiettivo finale, quindi, sarà di conoscere il proprio corpo ed esprimere se stessi attraverso un lavoro di ricerca individuale e collettivo.

La danza contemporanea nasce negli Stati Uniti e in Europa nel Novecento al fine di cercare una nuova comunicazione espressiva attraverso una danza “libera”, priva di codificazioni e costrizioni. Le principali Tecniche di riferimento sono le Tecniche americane di Merce Cunningham, José Limón, Doris Humphrey, Martha Graham e Trisha Brown, che gettò le basi per quella che oggi viene chiamata Release Technique, mentre, in Europa, Pina Bausch, che creò il Tanztheater nel quale la danza e il teatro diventano una cosa sola.
Obiettivi specifici:

  • allineamento – centro del corpo: l’allineamento è ricercato attraverso il movimento come azione dinamica e non statica. Il centro del corpo è fondamentale per l’allineamento e per il movimento del corpo nello spazio.
  • caduta, rimbalzo, sospensione, recupero di una singola parte del corpo o del corpo nella sua totalità
  • isolazione: uso separato di una singola parte, o parti collegate, del corpo. Esplorazione delle possibilità di movimento di ogni singola parte del corpo
  • opposizione: l’azione è seguita da una reazione. Opposizione di forze o alla forza di gravità
  • successione di parti del corpo, dalla periferia al centro oppure dal centro alla periferia
  • lavoro sul ritmo: esplorare le possibilità di dinamica, energia, livello, sospensione e gravità; utilizzo di ritmi diversi, cambiamenti di velocità, lavoro in silenzio
  • lavoro del tronco: contraction, release, spirale, curva, arch, twist, tilt
  • interazione con lo spazio
  • cadute
  • salti
  • lavoro al pavimento
  • sequenze coreografiche

 

Nuova Armonia ha affidato i corsi di danza contemporanea a Valeria Santoro: per gli orari delle lezioni si rimanda alla tabella complessiva dei corsi di danza.

danza propedeutica

Gli allievi, nella danza, linguaggio artistico non verbale, possono trovare strumenti idonei di guida nel proprio processo evolutivo. Attraverso la consapevolezza del proprio corpo e del movimento, attraverso la creatività e la sperimentazione come mezzi di comunicazione, essi potranno meglio affrontare gli innumerevoli stimoli sonori, visivi, uditivi, sensoriali che gli arrivano dal mondo esterno. Gli allievi vengono stimolati e condotti nell’esplorazione del movimento libero e personale, affinando le potenzialità individuali attraverso il gioco, l’immaginazione, la fantasia. E’ un educare attraverso la danza, ossia contribuire allo sviluppo fisico, psicologico e sociale dell’allievo, in quanto persona capace di esprimere, creare, comunicare.

Essi imparano in modo giocoso a conoscere il proprio corpo, a esplorare lo spazio, a scoprire il mondo sonoro e musicale; verranno trasmessi alcuni principi basilari della danza (concetto di peso, energia, spazio, tempo) in forma semplice e con l’uso di immagini, oggetti.

Il lavoro è orientato allo sviluppo di alcuni concetti che sono sempre fondamentali al fine della conoscenza del movimento:

  • conoscenza del corpo;
  • suono e ritmo;
  • sperimentazione dei livelli di movimento;
  • sperimentazione sul peso del corpo;
  • orientamento ed esplorazione nello spazio;
  • sperimentazione delle diverse energie, dinamiche e qualità del movimento;
  • campo visivo;
  • campo uditivo;
  • sviluppo del patrimonio creativo del singolo allievo;
  • integrazione e collaborazione in gruppo.
  • autonomia di movimento
  • relazionarsi con gli altri

Nuova Armonia ha affidato i corsi di danza propedeutica a Denise D’Arminio e a Valeria Santoro: per gli orari delle lezioni si rimanda alla tabella complessiva dei corsi di danza.

fisiotecnica per danzatori

Agli inizi del Novecento l’evoluzione degli studi di anatomia e il miglioramento delle tecniche di allenamento influirono sullo studio della danza che stava già subendo delle modificazioni in seguito alle sperimentazioni dei pionieri della danza contemporanea come Isadora Duncan, Rudolf von Laban e Mary Wigman.

Nacquero, quindi, le ginnastiche dolci, con i pionieri R. Bonde, H. Medau, J. Dalcroze e altri, incentrate su un lavoro di ascolto di se stessi e una presa di coscienza del proprio corpo. A questi studi si aggiunsero i metodi di allenamento derivanti dagli studi di J. Pilates, M. Feldenkrais, F. Mézières, F.Alexander, M. Todd e altri.

Nel corso del tempo, quindi, si è giunti alla consapevolezza che lo studio della tecnica di danza andasse affiancato da un lavoro di supporto ed integrazione da svolgersi parallelamente alla lezione con lo scopo di:

  • sviluppare alcune capacità motorie non sollecitate sufficientemente nella lezione di danza;
  • costituire un riscaldamento prima della lezione;
  • prevenire la possibilità di eventuali infortuni del danzatore conferendogli maggiore conoscenza e consapevolezza del proprio corpo anche in movimento;
  • migliorare la prestazione tecnica del danzatore;
  • migliorare la coordinazione, la forza, la resistenza, il rapporto movimento – spazio e la mobilità articolare, proponendo uno schema di lavoro che conduca ad ottenere il massimo rendimento con il minimo sforzo.

Il lavoro della fisiotecnica, quindi, non ha il fine di sviluppare la forza muscolare intesa come potenziamento dei muscoli superficiali, ma porta l’attenzione sul lavoro della muscolatura profonda, muscolatura di tenuta e di resistenza.

A questo scopo, viene preferita l’attività muscolare di contrazione isotonica e si pone attenzione ai muscoli antagonisti.

Il lavoro di allenamento diventa un’esperienza personale finalizzato alla ricerca della conoscenza e della consapevolezza del proprio corpo in modo da poterlo muovere in modo funzionale, senza sforzo, in armonia con gli equilibri e la postura anatomica, attivando la sensibilità profonda, la propriocezione, che attivano la memoria del corpo.

Quindi si affronterà un lavoro sulla colonna vertebrale, sul tronco, sul bacino, sull’appoggio dei piedi, sulla respirazione diaframmatica e toracica e sulla visualizzazione e mobilità dell’asse verticale Inoltre, si affronterà un lavoro specifico per migliorare, nella tecnica di danza classica: pliè, relevè, pirouettes, salti, lavoro in punta, equilibrio, nella tecnica di danza contemporanea: contraction, release e spirale, lavoro del tronco, dei salti, equilibrio e off balance.

Nuova Armonia ha affidato il corso di fisiotecnica per danzatori a Valeria Santoro: per gli orari delle lezioni si rimanda alla tabella complessiva dei corsi di danza.

integrazioni danza classica

L’integrazione al classico avanzato sviluppa un lavoro di supporto alle lezioni di moderno. Il programma svolto è concertato con quello affrontato nel corso base che impegna gli allievi con incontri trisettimanali di un’ora e mezza. Il ritmo delle lezioni è sostenuto e di carattere professionale pur rispettando i limiti esecutivi degli allievi, dovuti alla non esperienza nel settore specificamente accademico.

L’integrazione propedeutica al classico prevede un solo incontro a settimana di un’ora e vuole introdurre gli allievi allo studio specifico della danza classica. Viene proposto un primo approccio a quella che sarà la struttura della lezione dei corsi accademici: preparazione allo studio della rotazione, en dehors, introduzione, alla sbarra, dei primi passi fondamentali e variazioni semplici al centro e in diagonale che proiettano l’allievo nell’atmosfera caratteristica di questa elegante disciplina. Oltre che a rafforzare l’impostazione del corso di propedeutica questo incontro serve a far sperimentare agli allievi un percorso futuro ed eventuale qualora volessero orientarsi verso questa materia specifica.

Nuova Armonia ha affidato le integrazioni di danza classica a Stefania Toscano: per gli orari delle lezioni si rimanda alla tabella complessiva dei corsi di danza.

saggio finale 2016

locandina evento

Venerdì 1 luglio 2016, ore 20.30 al Teatro Orione, via Tortona 7, Roma, i saggi di Nuova Armonia si concludono con le esibizioni degli allievi dei corsi di danza di Valeria Santoro e Raffaella Carducci e dei corsi di arti marziali di Nikitas Petroulias, Mauro Narrante e Malgorzata Szymanik. Partecipano: Alessandro Coccia, pianoforte; Manuela Tiberi, flauto; Sandro Bagazzini, chitarra; Roberta Damiani, canto; Alessandra D’Alessandro, batteria.

Informazioni e biglietti in segreteria.

saggi di danza 2016

locandina evento

Sabato 11 giugno 2016 alle ore 20 è in programma il primo dei saggi di danza, presso il Teatro Orione, a Roma in via Tortona 7 (zona Re di Roma).

Lunedì 13 e martedì 14 giugno sono annullate le lezioni di danza ad eccezione dei corsi di classico e danza orientale.

Informazioni e biglietti in segreteria.