DANZA CLASSICA

Tutti i corsi di danza classica applicano il metodo “Vaganova” che è adottato dall’Accademia Nazionale di Danza (AND)
I corsi di danza classica o tecnica accademica propongono lo studio di una tradizione ballettistica codificata e sperimentata da secoli nella cultura occidentale e non solo. Seguendo quello che è una gradualità di studio, in base all’età, verranno affrontati i principi cardine della tecnica classica, ad esempio un particolare tipo di orientamento spaziale (alla sbarra o al centro), lo studio di esercizi mirati che seguono la scuola russa (Tecnica Vaganova).
Essenziale è stimolare l’interesse dell’allievo, le motivazioni che lo hanno spinto a scegliere questo tipo di percorso, allenare l’osservazione e la riflessione.
Parallelamente allo studio della tecnica e della cultura teatrale ad essa legata verranno proposte conoscenze anatomiche e biomeccaniche del corpo: osservazione e percezione dell’allineamento e di tutto ciò che riguarda la fisiologia del movimento, in modo da migliorare lo studio e preparare il corpo ad un agire consapevole. 

PRIMO CORSO (6/8 ANNI) | insegnante DENISE PATANE’
La classe del primo corso dà il via, in maniera concreta, allo studio della tecnica della danza classica e di conseguenza alla tecnica moderna.
Durante l’anno accademico, oltre al riscaldamento e ad una parte della lezione dedicata ancora al gioco si introdurranno i primi esercizi strutturati di sbarra a terra.
I bambini avranno modo di conoscere la denominazione di alcuni esercizi come ad esempio il pliè o il tandù e di interagire con lo spazio in maniera più specifica e dettagliata.
lo studio del suono e del ritmo diventa più interessante e attraverso l’uso della body percussion avranno modo di scoprire come la musica e la danza sono due elementi che si combinano in maniera perfetta.
Non mancherà il lavoro di coppia che permette al bambino di interagire in maniera più profonda con la classe e allo stesso tempo apprendere attraverso il contatto fisico e attraverso i neuroni specchio.

SECONDO CORSO (9/11 ANNI) | insegnante VIRGINIA VELTRI
Il secondo corso di tecnica classica o accademica è rivolto a bambini daI 9 anni, ha una frequenza di due volte a settimana con lezioni da sessanta minuti.
Seguendo una gradualità di studio, sempre presente all’interno delle pratiche con il corpo, la finalità del corso è quella di cominciare lo studio di una tecnica specifica e codificata, seguendo il metodo della scuola russa (Vaganova). Obiettivo principale è quello di spronare il bambino all’interesse, alla riflessione, al rapporto con la classe e alla scoperta delle proprie possibilità.

CORSO INTERMEDIO (dai 14 ANNI) | insegnante VIRGINIA VELTRI
Il corso intermedio di tecnica classica o accademica propone lo studio di una tradizione ballettistica codificata e sperimentata da secoli nella cultura occidentale e non solo. Seguendo quello che è una gradualità di studio, in base all’età e all’esperienza pregressa, verranno affrontati i principi cardine della tecnica classica, ad esempio un particolare tipo di orientamento spaziale (alla sbarra o al centro), lo studio di esercizi mirati che seguono la scuola russa (Vaganova).
Essenziale è stimolare l’interesse dell’allievo, le motivazioni che lo hanno spinto a scegliere questo tipo di percorso, allenare l’osservazione e la riflessione.
Le lezioni si propongono di migliorare lo sviluppo muscolare, la propriocezione, l’equilibrio, sviluppare l’eleganza degli atteggiamenti nelle piccole e grandi pose, lavoro mirato della mezza punta, nonché procedere ad un’analisi dettagliata dei Port de bras.
In queste fasi il corpo del giovane allievo viene preparato a quello che sarà il successivo studio in punta.
Parallelamente allo studio della tecnica e della cultura teatrale ad essa legata verranno proposte conoscenze anatomiche e biomeccaniche del corpo: osservazione e percezione dell’allineamento e di tutto ciò che riguarda la fisiologia del movimento, in modo da migliorare lo studio e preparare il corpo ad un agire consapevole e più avanzato.
Il corso ha una cadenza di due volte a settimana per un totale di due ore e mezza.