xing yi quan

“E’ uno stile semplice, utile e funzionale e dà risultati ottimi sia nello sviluppo di una buona salute che nel combattimento. Le sue forme sono facili da ricordare, la filosofia è chiara, la teoria è profonda, la sua pratica favorisce l’addestramento della mente yi e dell’energia interna qi. La mia quarantennale esperienza nella pratica conferma che lo xing yi quan è veramente un valido sistema di kung fu.”
(dal libro “Xing Yi Quan stile dello Hebei” di Zhao Min Hua ed. Sport Promotion)

 Lo xing yi quan è, assieme al bagua zhang e al tai ji quan, uno dei tre stili interni del kung fu cinese. Si possono contare diverse famiglie di xing yi quan che, pur essendo distinte tra loro in alcuni aspetti, mantengono però fedeli i principi di base di questa antica arte marziale; quello studiato nella nostra scuola è lo stile dello Hebei. Lo xing yi quan possiede eccezionali capacità combattive, tanto da essere spesso scelto come prima forma di autodifesa.

Il nucleo centrale dello stile è il ”San Ti Shi”, la postura di base che costituisce l’inizio e il fondamento di questa arte marziale. Attraverso la pratica costante di questa posizione, l’allievo apprenderà il giusto atteggiamento da mantenere durante l’esecuzione dei diversi movimenti, da quelli delle tecniche di base a quelle più complessi dello stile.

Parte del programma è inoltre lo studio dei cinque elementi che costituiscono la base tecnica dello xing yi, ossia cinque forze principali, ognuna delle quali trae origine dalle caratteristiche di un elemento, che insegnano cinque modi diversi per trasferire, in un unico movimento, la forza delle gambe alle braccia. Queste forze vengono poi studiate e applicate nelle diverse forme dello xing yi.

Successivamente si passa allo studio dei 12 animali in cui l’importanza viene focalizzata sulle caratteristiche degli atteggiamenti che gli stessi assumono durante la lotta e la caccia. I singoli movimenti dello xing yi quan possono infine essere raggruppati in piccole sequenze, anche se lo stile è originariamente privo di forme prestabilite. Lo xing yi prevede inoltre uno studio delle armi, le quali sono considerate nient’altro che un prolungamento del corpo.

Nuova armonia ha affidato il corso di xing yi quan dello Hebei a Nikitas Petroulias, discepolo di 6a generazione di bagua zhang del M° Zhao Min Hua, dal quale ha appreso questa importante ed efficace arte marziale cinese.

Per gli orari delle lezioni si rimanda alla tabella complessiva dei corsi di arti marziali.