danza classica

Tutti i corsi di danza classica applicano il metodo “Vaganova” che è adottato dall’Accademia Nazionale di Danza (AND).

Livello I (base)

Il corso pre-accademico è rivolto ai bambini dagli otto anni e introduce gli allievi allo studio della tecnica accademica attraverso l’insegnamento delle basi della danza classica e del lavoro alla sbarra. Vengono introdotti i primi passi base della tecnica accademica, l’impostazione delle gambe in parallelo en de dans e in rotazione esterna en dehors, delle braccia  port de bras e dell’allineamento di tutto il corpo sia nel lavoro alla sbarra sia nel lavoro al centro, a terra e in piedi.

Lo scopo primario del corso è di fornire all’allievo una coscienza del proprio corpo, del peso e dello spazio nell’esecuzione dei fondamentali della danza classica che lo prepareranno allo studio della tecnica accademica. Inoltre, attraverso camminate con variazioni ritmiche, si sperimentano i concetti di peso del corpo e utilizzo dello spazio.

Corso classico 1. Il primo anno di danza classica prevede la conoscenza del lavoro alla sbarra e introduce lo studio dell’en dehors. Gli elementi tecnici studiati vengono eseguiti anche in centro e in diagonale. Trattandosi di un corso che può accogliere anche allievi che non provengono dalla propedeutica non mancherà una fase di riscaldamento iniziale per preparare i muscoli al lavoro di impostazione. La frequenza del corso è di due ore settimanali.

Livello II (intermedio)

Corso classico 2. Si rafforza lo studio della rotazione, en dehors, e il lavoro diventa più articolato e specifico. Il corso, due incontri settimanali di un’ora, entra nel vivo della tecnica accademica. L’obiettivo è quello di rafforzare l’allenamento muscolare dell’allievo e prepararlo al lavoro in punta. Si introduce lo studio delle pirouettes e del piccolo e medio sbalzo. Per gli allievi che avranno raggiunto la giusta preparazione posturale e muscolare comincia il lavoro sulle punte. Nella danza classica il momento per cominciare l’uso della scarpetta varia da allievo ad allievo e non si effettua prima dei dieci anni. Secondo l’AND e tutti coloro che si sono formati nella stessa, e che intendono riportare nel settore amatoriale i criteri e le scelte, è consigliabile attendere piuttosto che anticipare la salita in punta.

Corso classico 3. Il programma si intensifica con elementi nuovi che richiedono lezioni di un’ora e mezza con un impegno di tre volte la settimana. Gli elementi studiati negli anni precedenti vengono approfonditi e si aggiungono nuovi passi e nuove sequenze. Per gli allievi che avranno raggiunto la giusta preparazione posturale e muscolare si comincia il lavoro sulle punte.

Livello III (avanzato)

Corso classico 4. Il programma si intensifica con elementi nuovi che richiedono lezioni di un’ora e mezza con un impegno di tre volte la settimana. Gli elementi studiati negli anni precedenti vengono approfonditi e si aggiungono nuovi passi e nuove sequenze. Si approfondisce il lavoro in punta.

Corso classico 5 e 6. Gli elementi studiati negli anni precedenti vengono ulteriormente approfonditi con un crescendo di difficoltà tecnica e coreografica, di complessità negli esercizi alla sbarra, al centro, punte e nell’uso dello spazio. Nei livelli avanzati si intraprende lo studio del passo a due.

Nuova Armonia ha affidato i corsi di danza classica a Valeria Santoro: per gli orari delle lezioni si rimanda alla tabella complessiva dei corsi di danza.